Domande frequenti sulla puff, la sigaretta elettronica usa e getta che tutti vogliono

Come funziona la puff, quanta nicotina contiene e dove si compra

Quando si parla di puff usa e getta ci si riferisce ad una sigaretta elettronica monouso precaricata di liquido, contenente o meno nicotina, che una volta terminato il serbatoio smette di funzionare e va gettata. Questo tipo di dispositivo sta andando molto di moda in Italia nel 2022 e il fenomeno delle "svapo disposable" cresce sempre più di settimana in settimana.

La curiosità è tanta che le persone hanno iniziato a fare centinaia di domande relative alle sigarette usa e getta e vogliono, ovviamente, delle risposte. Abbiamo dunque selezionato quelle più ricercate degli utenti e cercato di rispondere nella maniera più semplice ed esaustiva possibile.

Ecco un elenco di FAQ sulla puff usa e getta e di risposte brevi e concise.

Cosa contiene la puff e come funziona

cosa contiene la puff

La puff usa e getta è un dispositivo per svapo monouso, una vera e propria sigaretta elettronica che si inizia e finisce come fosse una bottiglietta di birra. Il device viene infatti fornito già pronto per l'uso e non necessita di alcuna manutenzione o regolazione: si toglie dalla scatola, si utilizza così com'è e si butta quando è terminato. Per tale motivo, risulta essere un perfetto strumento per smettere di fumare o per chi desidera iniziare a svapare.

Il suo serbatoio è infatti già pieno di e-liquid (per un massimo di 2ml se la miscela contiene nicotina) e quando la resistenza pre-installata si arroventa, grazie al passaggio di corrente elettrica fornita dalla batteria, vaporizza istantaneamente il liquido a contatto con essa, convogliato alla coil tramite del cotone organico assorbente. In poche parole, il suo funzionamento è esattamente identico a quello di una sigaretta elettronica tradizionale.

Una costante delle puff disposable riguarda il fatto che la loro struttura è a corpo unico, ovvero nessuna componente è separabile dalle altre. Ciò significa che né la batteria, né il serbatoio possono essere ricaricati, così come la resistenza non può essere sostituita.

Ma cosa contiene la sigaretta usa e getta?

Il liquido della puff è uguale a qualsiasi altro liquido per sigaretta elettronica e contiene glicole propilenico (PG), glicerina vegetale (VG), un aroma di tipo alimentare e nella maggior parte dei casi della nicotina. L'unica differenza con i classici e-liquid sta nel fatto che molte svapo usa e getta utilizzano i sali di nicotina al posto della nicotina a base libera.

Leggi anche: Cosa contiene il liquido per sigaretta elettronica?

Quanta nicotina contiene una puff?

Per conoscere quanta nicotina ha una puff basta consultare le informazioni riportate sulla sua confezione oppure leggerle in anteprima nella scheda prodotto del sito di sigarette elettroniche in cui acquisti.

Nella maggior parte dei casi ti troverai di fronte ad una scelta unica di nicotina 20 (il 2% della miscela sui 2ml di liquido), ma pian piano stanno aumentando le case produttrici che propongono anche versioni con gradazioni più basse e pure le puff senza nicotina, come ad esempio le nuove X-Bar 1500, che non hanno il limite degli ml per il serbatoio.

Per capire meglio quanta nicotina c'è nelle puff, prendiamo in considerazione il modello medio presente oggi sul mercato, che offre 500-600 tiri a nicotina 20: in questo caso il quantitativo di nicotina contenuto al suo interno è circa quello di un intero pacchetto di sigarette tradizionali.

Come accennato prima, bisogna anche fare una distinzione tra i modelli che contengono la nicotina a base libera, ovvero quella dei classici e-liquid che dà un colpo in gola maggiore man mano che la gradazione è più alta, e quelli che impiegano i sali di nicotina, che garantiscono pari apporto ma non raschiano la gola.

Quasi tutte le e-cig monouso prediligono l'uso dei sali, la cui gradazione può comunque essere al massimo di 20 mg/ml come per la nicotina classica (normativa TPD europea).

Cosa sono i puff sigaretta elettronica?

Cosa sono i puff sigaretta elettronica

I puff della sigaretta elettronica non sono altro che i tiri che essa garantisce, ovvero il numero di svapate che si possono fare con la vaporizzazione del liquido contenuto nel suo serbatoio. Da qui, il fenomeno per cui le sigarette usa e getta stesse vengono chiamate "puff".

Per capire quanti tiri ha la puff e quanto dura, basta leggere il numero che accompagna il suo nome, nell'ordine delle centinaia. La stragrande maggioranza dei modelli in commercio offrono mediamente 500-600 tiri laddove il liquido contenga nicotina, mentre arrivano anche a 1500-2000 per le miscele senza nicotina.

Quanti puff al giorno si possono fare dipende ovviamente dalla frequenza con la quale la utilizzi: con un uso intenso i 600 tiri possono essere fatti anche in una sola giornata, mentre con un uso più blando l'e-cig durerà diversi giorni.

Leggi anche: Sigaretta elettronica usa e getta: cos'è e come funziona

Come capire se la puff è finita

Ma come capire quando la puff è finita?

È molto semplice, perché la puff lampeggia di blu o bianco quando il liquido al suo interno è esaurito: ciò segna il termine del suo ciclo vitale e il device va dunque smaltito secondo le corrette modalità della raccolta differenziata

Leggi anche: Dove si buttano le sigarette elettroniche usa e getta?

Si può ricaricare la puff?

Se stai cercando come ricaricare la puff usa e getta, sappi che la maggior parte dei modelli presenti sul mercato non consente il riempimento del serbatoio né la ricarica della batteria. Il cosiddetto "sistema chiuso" è pensato per un utilizzo Smart (senza manutenzioni) e più sicuro, così che al suo interno non possa essere messo nessun altro fluido. Le miscele presenti dentro le svapo monouso contrassegnate da tassello fiscale del Monopolio di Stato per le sigarette elettroniche sono certificate e sicure per la salute.

Su internet potresti trovare dei tutorial in cui viene spiegato come farlo, ma ti suggeriamo di evitarlo, anche perché la batteria del dispositivo non è ricaricabile, perciò sarebbe inutile riempirla nuovamente di liquido. Inoltre la resistenza presente al suo interno è pensata per vaporizzare quel tot di millilitri e non produrrebbe un vapore dal gusto piacevole ancora per molto.

Esistono tuttavia dei modelli di puff usa e getta che possono essere ricaricati, come ad esempio la Aspire R1 e la Eleaf Iore Vino (5 refill del serbatoio).

Qualora si voglia utilizzare un'e-cig ricaricabile, basterà optare con pochi euro in più per una delle migliaia di pod mod disponibili sul mercato: per tali utenti non ha più senso l'utilizzo dei dispositivi usa e getta, se non in particolari occasioni.

Puff usa e getta: i gusti

Puff usa e getta gusti

I gusti delle puff usa e getta sono tantissimi ma la maggioranza dei modelli offre un vapore fruttato: dalla classica fragola o mela verde fino al mango tropicale e alla banana, quasi sempre accompagnato da un piacevole riverbero fresco finale.

Non possono mancare naturalmente le usa e getta al tabacco, perfette per chi vuole smettere di fumare con la sigaretta elettronica, i liquidi mentolati, dal bouquet dolce e balsamico, e le svapo al gusto di bibite frizzanti come cola o energy drink, che spopolano tra il pubblico.

Altri produttori, come Eliquid France o Dinner Lady, offrono anche un buon assortimento di miscele cremose ispirate ai manicaretti di pasticceria più comuni.

Quanto costa la puff?

Il prezzo delle puff varia dai 6 agli 8 euro, ma può essere anche più alto se il device contiene più di 2ml di liquido (come le X-Bar 1500 senza nicotina) oppure se la miscela presente nel serbatoio è di natura organica, come nel caso delle Don Cristo usa e getta.

Dove comprare le puff usa e getta

Vuoi sapere dove si comprano le puff usa e getta?

Puoi acquistarle sia nei negozi online di sigarette elettroniche come Svapoebasta che negli shop fisici di quartiere che nelle tabaccherie. Il prezzo può variare a seconda del canale di acquisto e non è imposto dal Monopolio di Stato, come contrariamente si potrebbe pensare.

Assicurati che il prodotto che compri sia corredato di tagliando fiscale sopra la scatola, perché in caso contrario ti trovi di fronte ad un dispositivo di contrabbando non autorizzato alla vendita e al consumo in Italia.

Quanto fa male la puff?

Le puff usa e getta non sono diverse da una qualsiasi altra sigaretta elettronica dal punto di vista della salute e rappresentano una miglior alternativa al fumo di tabacco combusto, rispetto al quale risultano essere - fino a prova contraria - molto meno nocive. Non si tratta di aria pura di montagna ma di un aerosol aromatizzato che comunque nulla ha a che vedere con il fumo, che invece contiene migliaia di sostanze tossiche per il nostro organismo e di cui buona parte cancerogene.

Naturalmente questo discorso vale per i prodotti certificati ed autorizzati dagli organi competenti, mentre tutti quelli sprovvisti di tassello fiscale non sono controllati e potrebbero creare anche problemi gravi al consumo, perciò evita assolutamente di comprarli e/o utilizzarli. Questo perché la gradazione e la natura della nicotina contenuta al loro interno non è sicura, così come la tipologia di aromi e basi neutre utilizzate per la creazione dei quel liquido.

Bisogna inoltre fare una precisazione: molte puff contengono la nicotina in sali piuttosto che quella a base libera (la classica degli e-liquid), che viene percepita in modo differente dal nostro corpo. I sali infatti non grattano la gola e non danno hit, per cui bisogna ricordarsi che la miscela che si svapa contiene ugualmente nicotina ed è necessario regolare i propri consumi, evitando di esagerare.

Ricorda che in 2ml di liquido a nicotina 20 (2%) è presente circa il quantitativo di un intero pacchetto di sigarette, perciò consumarlo tutto in un breve lasso di tempo può dare effetti collaterali come nausea e mal di testa se il tuo organismo non è abituato a tale apporto nicotinico.

Leggi anche: Effetti della nicotina

L'e-cig è uno strumento per smettere di fumare e solo i fumatori dovrebbero usare le puff con nicotina, che aiuta ad evitare le crisi di astinenza, mentre chi prova a svapare per curiosità dovrebbe preferire le versioni senza nicotina. Ad ogni modo, comunque, per acquistare ed utilizzare una puff si deve essere maggiorenni.

Se vuoi approfondire il discorso sull'impatto dello svapo sulla salute umana, ti consigliamo di leggere il contenuto "La sigaretta elettronica fa male?".

 

Commenti (0)

Non ci sono commenti
Centro Assistenza

Svapoebasta Pro - Ingrosso Sigarette Elettroniche e prodotti svapo

Domande Frequenti Sulla Puff Usa e Getta

Sito Autorizzato dai Monopoli di Stato

migliori sigarette elettroniche




Product added to wishlist