Monopolio di Stato e sigarette elettroniche: le novità di Marzo 2021 per chi acquista online (e non solo)

Tutto quello che devi sapere sulle nuove norme ADM relative ai liquidi per sigaretta elettronica (e non solo).

Il 2021 segna uno spaccato importante nel mondo della sigaretta elettronica e dei liquidi svapo, non solo per chi vende e produce i prodotti ma anche per gli utenti come te che acquistano negli shop dedicati. Con il Direttoriale 83685/RU del 18 Marzo e i successivi documenti redatti dall'Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli di Stato (ADM), vengono infatti annunciate tutta una serie di novità di cui bisogna necessariamente tener conto.

La nostra intenzione è quella di semplificare il più possibile i concetti esposti nei documenti ufficiali, caratterizzati da un linguaggio burocratico piuttosto ostico da comprendere. Perciò, nelle prossime righe, ti spieghiamo brevemente che cosa di concreto andrà a cambiare per i vaper che acquistano negli svapo shop.

Vediamo, dunque, i punti salienti del nuovo binomio "Monopolio di Stato e sigarette elettroniche".

I punti focali del Direttoriale 18 Marzo di ADM: il documento di identità per chi acquista online.

Monopolio di Stato e sigarette elettroniche

Saltando a piè pari l'introduzione del documento, dove vengono elencate una carrellata di leggi preesistenti su sigarette elettroniche, liquidi, annessi e connessi, andiamo direttamente all'articolo 1 del Direttoriale. Qui viene definito il contenuto del testo:

"La presente determinazione disciplina il regime della commercializzazione dei prodotti da inalazione senza combustione costituiti da sostanze liquide, contenenti o meno nicotina....... nonché le modalità di tenuta dei registri e documenti contabili, di liquidazione e versamento dell'imposta di consumo, anche in caso di vendita a distanza effettuata nel territorio nazionale, di comunicazione degli esercizi che effettuano la vendita al pubblico, in conformità, per quanto applicabili, a quelle vigenti per i tabacchi lavorati, nonché la prestazione della cauzione a garanzia dell'imposta dovuta per ciascun periodo di imposta."

Riassumendo: viene messa nero su bianco la regolamentazione della vendita dei cosiddetti PLI (prodotti liquidi da inalazione) e ci sono delle nuove procedure contabili per chi vende tali prodotti, che valgono sia per i negozi fisici che per i siti di sigarette elettroniche.

Nell'articolo 2 si parla delle procedure da seguire per aprire un "deposito" di e-liquid, quindi aziende produttrici, negozi di strada e shop di svapo online. Gli articoli 3-4-5-6-7-8-9 sono zeppi di istruzioni per gli esercenti (a cui consigliamo di dare attenta lettura con il proprio commercialista) ma ciò che ci interessa maggiormente lo troviamo nell'articolo successivo.

Nell'articolo 10, al punto "c" del comma 2 , ADM ci dice quanto segue:

"Il soggetto autorizzato che effettua la vendita a distanza è tenuto a richiedere all’acquirente dei prodotti l’esibizione di un documento di identità al fine di accertarne la maggiore età, in ottemperanza all’obbligo sancito dall’articolo 25 del Testo unico delle leggi sulla protezione e assistenza della maternità e dell’infanzia (Regio decreto 24 dicembre 1934, n. 2316), come sostituito dall’articolo 24, comma 3, del decreto legislativo n. 6 del 2016."

Come probabilmente già sai, solo le persone al di sopra dei 18 anni possono acquistare i prodotti da vape, e questo non è una novità. Ciò che cambia, però, è che tale verifica dovrà ora essere estesa anche al canale della vendita a distanza, ovvero quella degli shop di svapo online.

Per tale motivo, noi di Svapoebasta abbiamo deciso di richiedere ai nostri clienti un documento di identità al momento degli acquisti. Questo ci permette di tutelare la sicurezza dei consumatori e di attenerci alla nuova normativa ADM, così da assicurare il nostro servizio senza interruzioni.

Perciò, se sei già registrato sul nostro sito, segui la guida per abilitare il tuo account e contattaci per ulteriori dubbi e informazioni a riguardo.

Ma andiamo avanti e scopriamo cos'altro cambia dal 1 Aprile 2021 in poi per il vaping nazionale.

Leggi anche: Come fare i liquidi fai da te: tutorial passo per passo

Il Monopolio di Stato sui liquidi per sigarette elettroniche e le altre novità.

monopolio di stato liquidi sigaretta elettronica

Dopo il Direttoriale 18 Marzo, l'Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli ha pubblicato sul proprio sito web un'altra serie di documenti ufficiali. Al loro interno, ci si addentra maggiormente sull'argomento dei PLI e delle nuove regole che li riguardano.

Senza scendere troppo nello specifico dei singoli Direttoriali, ecco quali sono le novità che devi conoscere:

  • I prodotti da svapo diventano Monopolio di Stato, con annesso l'apposito sigillo (come già accade per alcolici e tabacco). Da quello che leggiamo, sono esclusi da tale gruppo gli aromi concentrati e i liquidi scomposti: attendiamo ulteriori chiarimenti a riguardo.
  • Le attività di vendita dei PLI si impegnano a non detenere e commercializzare foglie, infiorescenze, oli, resine o altri prodotti contenenti sostanze derivate dalla canapa sativa (richiamo al Direttoriale n. 350874 del 13 ottobre 2020)
  • I negozi di strada devono esporre al pubblico l'autorizzazione alla vendita rilasciata da ADM e apposita insegna a bandiera retroilluminata con logo, in maniera del tutto simile ai tabacchini. La grafica è unica per tutti gli esercizi ed è scaricabile dal sito ADM.
  • Nasce la figura del Delegato all'esercizio, ovvero un responsabile interno per i negozi fisici (obbligatorio uno per ogni punto vendita). In tal senso, se un titolare possiede più negozi, deve nominare un dipendente che sia formato e autorizzato a ricoprire tale ruolo.

Tutti i liquidi prodotti dal 1 Aprile in poi, dunque, dovranno essere necessariamente dotati di apposita fascetta ADM, di colore azzurro per quelli contenenti nicotina liquida e verde per quelli senza. Per quanto riguarda gli articoli da svapo confezionati in data antecedente, essi rimarranno sul mercato fino al 31/12/2021, termine oltre il quale sarà obbligatoria la loro distruzione secondo le modalità previste dall'Agenzia.

Ad ogni modo, non ti preoccupare troppo, perché il prezzo dei liquidi rimane comunque libero.

Leggi anche: Aromi La Tabaccheria: recensione linea Gran Riserva

Considerazioni finali.

Ora dovresti avere un'idea più chiara sui cambiamenti che stanno avvenendo nel mondo della sigaretta elettronica e, per certi versi, possiamo dire che non è andata poi così male come si pensava.

La verifica del documento di identità per una miglior tutela dei consumatori ci trova assolutamente d'accordo, così come l'esclusione dei derivati della cannabis dagli svapo shop, che effettivamente poco hanno a che fare con l'e-cig.

Per il resto, la fascetta del Monopolio di Stato ti garantisce che il prodotto sia stato realizzato con ingredienti controllati e procedure consone alla produzione.

Consapevole di tutto questo, svapa con serenità ed effettua i tuoi acquisti senza problemi di sorta: siamo a tua completa disposizione per ogni eventuale dubbio tu possa avere.

Commenti (0)

voto
4.9
3421

Prezzi vantaggiosi e assistenza al top Straconsigliato
banner













Product added to wishlist
Product added to compare.