Sigaretta elettronica: come funziona? Guida per svapatori esordienti

Cos'è la sigaretta elettronica, da cosa è composta e qual è il suo funzionamento.

Se ti stai chiedendo come funziona la sigaretta elettronica, nelle prossime righe troverai tutte le risposte che cerchi.

Lo svapo è quella pratica che prevede la vaporizzazione di specifici liquidi aromatizzati (con o senza nicotina liquida) con il fine di fornirti un'alternativa più salutare al fumo di tabacco combusto. Per farlo, è necessario utilizzare un apposito dispositivo elettronico, chiamato e-cigarette.

Questo tipo di tecnologia è stata inventata da un farmacista cinese di nome Hon Lik nei primi anni 2000 e oggi viene utilizzato da circa 37 milioni di persone nel mondo, di cui oltre 1 milione solo in Italia.

Andiamo subito a vedere com'è fatta una sigaretta elettronica e come funziona.

Da cosa è composta una sigaretta elettronica.

sigaretta elettronica come funziona

Avrai sicuramente già sentito parlare di sigaretta elettronica in generale, ma forse vorresti conoscerla più da vicino e capire com'è fatta.

Esistono tante tipologie di e-cig, ma a prescindere dalla propria forma e funzionalità, tutte possiedono le seguenti componenti:

  • Box mod: è il corpo batteria del dispositivo, utile ad erogare la corrente elettrica per il suo funzionamento. Spesso dotato di schermo, ti consente di cambiare le impostazioni del circuito.
  • Atomizzatore per sigaretta elettronica: la componente all'interno della quale avviene la vaporizzazione dei liquidi svapo. Ha solitamente una forma cilindrica ed è installato sopra la box mod, nella maggior parte dei casi integra il serbatoio del liquido.
  • Resistenza: detta anche "coil", risiede all'interno dell'atom e si surriscalda al passaggio dell'elettricità, vaporizzando istantaneamente il liquido a contatto. Ha solitamente la forma di una bobina avvolta in spire, racchiusa all'interno di un guscio metallico e imbottita con del cotone assorbente.
  • Drip tip: bocchino per l'inalazione del vapore.

Alcune sigarette elettroniche sono personalizzabile con l'intercambiabilità di queste parti, mentre altre funzionano esclusivamente con il proprio assetto originale.

Potresti, dunque, acquistare un modello pre-assemblato e pronto all'uso oppure le singole componenti, per costruire un device su misura per le tue esigenze.

Andiamo a vedere in che modo l'e-cig riesce a vaporizzare gli e-liquid.

Leggi anche: Migliori liquidi sigaretta elettronica (2021)

Sigaretta elettronica: come funziona?

sigaretta elettronica come si usa

Il funzionamento della sigaretta elettronica si basa su un circuito, all'interno del quale troviamo una resistenza riscaldante.

La coil è fatta di filo resistivo e quando viene attraversata dalla corrente si surriscalda, trasformando l'e-liquid di cui è impregnato il cotone in vapore, o meglio in un aerosol (un mix di gas e particelle liquide).

Quando il dispositivo viene attivato, la scarica elettrica parte dalla batteria, passa per gli appositi connettori tra la box e atom e pervade la resistenza. Il cotone per sigaretta elettronica, essendo a contatto con il serbatoio del liquido, si impregna e lo convoglia fino alla bobina, permettendole di vaporizzarlo.

Tramite una rete di fori d'aria, puoi quindi inalare il vapore tramite il drip tip e svapare gli e-liquid aromatizzati che più ti ispirano, modificando l'intensità e l'apertura del tiro.

Le sigarette elettroniche moderne sono inoltre dotate di un sistema di regolazione della potenza, che ti consente di modificare la resa vaporosa ed aromatica del device.

Non solo, in base al modello di atomizzatore sono infatti disponibili vari tipi di resistenze, che possono essere più adatte allo svapo di guancia o di polmone e vanno utilizzate a wattaggi differenti (di solito specificati proprio sul guscio della coil).

In questo modo hai la possibilità di personalizzare ampiamente la tua esperienza di svapo, sempre entro i limiti che il dispositivo consente.

Leggi anche: Migliori sigarette elettroniche 2021: recensioni e caratteristiche tecniche

Come si usa la sigaretta elettronica.

come si accende la sigaretta elettronica

Utilizzare un vaporizzatore personale entry level è piuttosto facile, dato che si tratta di hardware con pochi comandi, studiati apposta per chi inizia.

La prima cosa da fare è verificare che nell'atomizzatore sia presenta la resistenza ed inserirla qualora non sia già pre-installata.

Fatto ciò, dovrai procedere a riempire il serbatoio con il liquido (ricaricare/refillare la sigaretta elettronica) ed attendere circa 5 minuti prima di utilizzare il dispositivo. In questo arco di tempo il cotone si impregnerà a dovere ed evitarai dei fastidiosissimi "tiri a secco" che hanno sapore di bruciato.

Bene, ora sei pronto per svapare.

Ma come si accende la sigaretta elettronica?

Quasi sempre con 5 click sul tasto principale, che di lì in poi sarà il tasto "Fire", il vero e proprio grilletto per dare il via alle danze.

Non tutte le e-cig, però, sono dotate di tasti. Alcuni modelli, infatti, ne sono totalmente privi e funzionano semplicemente con un sensore che fa partire la vaporizzazione mentre inali dal drip tip. In questo caso di parla di tiro automatico.

In tutti i modelli corredati di tasti, invece, ti basterà coordinare il click del pulsante Fire con l'aspirazione del vapore prodotto, rilasciandolo quando avrai terminato il tiro.

Inspira ed espira, esattamente come si fa con una sigaretta tradizionale, e il gioco è fatto.

Modelli di sigaretta elettronica.

Come accennato prima, ci sono tantissime tipologie di sigarette elettroniche sugli svapo shop, ma queste sono le categorie principali:

  • Pod mod: dispositivi piccoli, leggeri e di facile utilizzo, pensati per la massima tascabilità. Possono avere forma cilindrica (tipo un tubo) o squadrata e sono dotati di batteria di piccolo/medio calibro.
  • Starter kit: combo pre-assemblata di box mod e atomizzatore non rigenerabile (o a testine), dalle fattezze solitamente maggiori delle pod e con elementi intercambiabili. Garantiscono un vapore più corposo e una resa aromatica migliore; sono pensati per gli svapatori esordienti.
  • Kit all in one (AIO): una via di mezzo tra le pod e gli starter kit, poiché il loro corpo batteria è compatibile esclusivamente con la cartuccia usa e getta originale.
  • Kit rigenerabili: box + atomizzatore rigenerabile per vaper navigati, in cui le resistenze vengono realizzate a mano dall'utilizzatore con filo e cotone sfusi.

Quale sigaretta elettronica scegliere per iniziare?

Le pod e i kit AIO sono sicuramente i dispositivi più indicati, ma se sei una persona "che legge le istruzioni" puoi anche puntare dritto per dritto su uno starter kit.

Leggi anche: Come fare il liquido per sigarette elettroniche

Acquista la tua prima sigaretta elettronica su Svapoebasta e usufruisci dell'assistenza gratuita.

Nell'e cigarette shop Svapoebasta trovi centinaia di sigarette elettroniche di tutti i tipi, con sezioni dedicate ad ogni tipologia e filtri per affinare le tue ricerche.

Puoi ad esempio selezionare il livello di difficoltà del dispositivo all'interno della categoria in cui stai navigando e visualizzare solo quelli facili, medi o difficili.

Non solo, nella sezione Starter Pack per iniziare hai a disposizione dei pacchetti con sigaretta elettronica entry level + 3 liquidi pronti, l'ideale per iniziare a svapare senza troppi dubbi sul primo acquisto.

Inoltre, siamo a tua completa disposizione per dubbi, suggerimenti e quant'altro con il nostro team dedicato all'assistenza gratuita, devi solo contattarci.

Che aspetti? Fai subito un giro sul portale e segui il nostro blog per informazioni, recensioni e consigli per gli acquisti!

 

Commenti (0)

voto
4.9
4731

Prezzi vantaggiosi e assistenza al top Straconsigliato
banner













Product added to wishlist
Product added to compare.